Omeostatic ti aspetta a Roma in via G. M. Lancisi, 31

c/o Studio Medico Associato Lancisi Physio

info@omeostatic.it

Terapie Terapie Manuali - Drenaggio Linfatico Manuale

Linfodrenaggio – metodo Vodder

Il linfodrenaggio o drenaggio linfatico manuale è una particolare tecnica di massaggio che viene praticata su zone del corpo i cui vi è una riduzione della circolazione linfatica.

Essa consiste in una serie di manovre utilizzate per facilitare il drenaggio dei liquidi in eccesso e favorire il riassorbimento dei liquidi che ristagnano nei tessuti. Il massaggio deve essere lento, delicato e ripetuto e la pressione che viene applicata sulla cute deve essere molto leggera.

Gli effetti benefici del metodo sono:

  • Effetto antiedematoso: elimina i liquidi che si accumulano negli spazi interstiziali
  • Effetto cicatrizzante: la linfa favorisce il processo di cicatrizzazione e allontana le sostanze irritanti nel caso di ferite e ulcerazioni
  • Effetto immunizzante: il drenaggio aumenta le difese immunitarie perche determina l’aumento dei linfociti nel sangue
  • Effetto rigenerante e stimolante: il massaggio nutre le zone disidratate restituendo equilibrio idrico ai tessuti
  • Effetto rilassante: de contrattura la muscolatura.

Il drenaggio linfatico manuale trova applicazione in diversi campi. Le indicazioni più comuni sono:

  • Interventi di asportazione linfonodale in cui gli arti si gonfiano come nel caso di interventi di mastectomia
  • Disturbi circolatori del microcircolo e insufficienza venosa
  • Patologie a carico dell’apparato osteo-articolare e muscolare (traumi articolari e lesioni muscolari, distorsioni, esiti da fratture, lesioni tendinee e legamentose, artrosi, interventi di artroprotesi di anca o di ginocchio)
  • Patologie reumatologiche
  • Disfunzioni a carico dell’addome (stipsi, diarrea, colon irritabile)
  • Infiammazioni croniche delle vie respiratorie (tonsilliti, otiti, raffreddore cronico)

Le controindicazioni al linfodrenaggio sono:

  • Tumori maligni
  • Infezioni acute in cui è presente febbre
  • Insufficienza cardiaca grave
  • Insufficienza renale acuta
  • Trombosi venosa profonda e flebite.